Come realizzare un buon programma radiofonico

E’ arrivato il momento di affrontare come realizzare e quindi come produrre un buon programma radiofonico.

Partiamo subito dal dire che il tempo, l’esperienza permettono sicuramente di preparare una puntata in poco tempo. La regola da impostare nel proprio processo di produzione è quella che nessuno nemmeno i più bravi accendono il microfono e vanno in onda.

Lo si potrebbe fare per pochi interventi, per coprire un errore tecnico della regia, un guasto o un qualsiasi problema della messa in onda ma non è pensabile che un programma anche solo di mezzora non abbia una fase di analisi dei contenuti. Un programma radiofonico deve essere preparato prima e per farlo bisogna essere preparati un po’ su tutti gli argomenti per sapere sempre cosa dire. Il consiglio è quello di leggere, informarvi sempre come se foste sempre, anche quando non lavorate in onda! Più sapete più cose sensate avrete da dire.

Redazione

La prima fase nella realizzazione di un programma radiofonico è la riunione di redazione (se se ne dispone di una) con cui confrontarsi con gli autori. Spesso per le emittenti più piccole la redazione è demandata al singolo speaker in onda che prepara autonomamente la puntata.

Per preparare un programma radiofonico di circa due ore ci vogliono anche due ore di sola redazione e ricerca di contenuti.

La fase di ricerca ha subito notevoli cambiamenti grazie ad internet. Una volta era necessario acquisire giornali, riviste, pubblicazioni: oggi basta accedere ad internet. E per farlo non basta avere una connessione internet ma è necessario selezionare i contenuti.

Come selezionare i contenuti del programma radiofonico

Molti usano il metodo “Wikipedia”. Il metodo consiste nel navigare in tuoi i back link della notizia main stream.

Se andate in onda per esempio nel pomeriggio è probabile che se la notizia del giorno è “Il matrimonio di Fedez e Chiara Ferragni” ne abbiano parlato già centinaia di speaker.

Per essere incisivi e innovativi dovete con collegamenti costruire voi la notizia. Facendo un esempio molto banale, potreste si collegarvi alla notizia del matrimonio ma magari parlare dei cocktail serviti a tavola all’after party e magari chiedere all’ascoltatore qual è il cocktail preferito. Insomma non basta limitarsi a leggere una notizia, leggere sanno farlo più o meno tutti!

Scaletta

Scaletta di un programma radiofonico di RTL 102.5
Scaletta di un programma radiofonico di RTL 102.5

Se vi state chiedendo che rapporto c’è tra la scaletta e la redazione sappiate che si tratta di un rapporto stretto. Nella realizzazione del programma radiofonico fornitevi se possibile della scaletta delle canzoni che l’Ufficio programmazione musicale dell’emittente ha stabilito per la vostra fascia di messa in onda. Sarà più facile strutturare dei contenuti inerenti alla musica e creare dei fantastici ganci con la notizia.

On air

Microfono
Neuman

Adesso siete finalmente pronti per andare in onda…

La tecnica e la bravura nell’improvvisazione farà sicuramente la differenza nel vostro programma radiofonico ma sicuramente avendo alle spalle una preparazione editoriale sarà molto più facile andare in onda. Sarete voi stessi a dare il mood giusto alla trasmissione radiofonica con le vostre idee e tutte le situazioni che verranno. Va da se che la diretta va da sola a volte si creano spunti imprevisti anche solo leggendo i messaggi degli ascoltatori.

Bisognerò tuttavia prestare attenzione ai tempi, ai toni, al ritmo oltre che alla durata dell’intervento radiofonico previsto e la bravura nel concludere il vostro discorso entro il CUE (intro o outro del brano in onda) per non continuare il vostro intervento sopra la strofa della canzone.

Se invece site registrati è inutile dire che è molto più difficile, ma questo lo affronteremo in altri articoli.

Adesso, alzate il volume della cuffia e godetevela: siete in diretta con il vostro programma radiofonico.

 

 

Cerchi un programma radiofonico?

Hai già ascoltato Movement, il programma radiofonico per la tua radio qui!